Mi accodo agli amici che hanno condiviso questo video BELLISSIMO ❤️❤️❤️
Parla Luca Speciani,
Presidente AMPAS,
Associazione Medici Per un’Alimentazione di Segnale,
dove per Segnale è intenso un paradigma (para-digma = esempi che dimostrano chiaramente) della medicina
che pone l’accento sui meccanismi di Segnale biologico
che il nostro corpo usa per regolare la propria omeostasi
(omeo=simile stasi=fermo, cit. “in biologia, l’attitudine propria degli organismi viventi a conservare le proprie caratteristiche al variare delle condizioni esterne dell’ambiente tramite meccanismi di autoregolazione”).

In sintesi, il presidente dell’AMPAS afferma che le soluzioni adottate da questo Governo prima del COVID-19, e durante il COVID-19 sviliscono il lavoro e la competenza e gli studi dei medici. Impongono soluzioni per lo più farmacologiche proposte da case farmaceutiche e da dirigenti e politici in evidente conflitto di interessi. Soluzioni che vanno più verso il farci ammalare che verso uno stile di vita sano che rafforza le nostre capacità di autoguarigione.

Non è solo prevenzione.
Una alimentazione sana e colta,
uno stile di vita sano e conscio di quali pratiche aiutano l’omeostasi ed il potenziamento delle nostre capacità biologiche,
ci possono rendere immuni ai virus, e l’immunità raggiunta da soggetti sani può essere usata (attraverso trasfusioni di plasma) per salvare quelli che si ammalano in modo grave di COVID-19.

Non abbiamo bisogno di Vaccini,
abbiamo bisogno di educazione
alimentare
di educazione fisica
di educazione biologica e chimica
di educazione emozionale
di educazione civica
di educazione al pensiero (filosofia)
di educazione a parlare con gli altri
di educazione ai principi democratici
di educazione di economia sociale
di educazione matematica

PERCHÉ LA MALATTIA, ED I TIRANNI, PIÙ DI TUTTO TEMONO LA CONOSCENZA.

Perché mente è corpo non sono separati. Il corpo è disseminato di neuroni, il solo intestino ha tanti neuroni quanti quelli di un cervello di un cane.

Mens sana in corpore sano («mente sana in corpo sano»), riscopriamo la saggezza degli antichi che non avevano cure mirabolanti ma avevano già capito perché alcune persone vivevano più a lungo e con più vigore e maggiore salute.

E ricordiamoci sempre che:
NON è forte l’uomo che con la propria mente pensa di governare le proprie azioni (governo dall’alto)
MA è forte l’uomo che con le proprie azioni governa e migliora la propria mente (attraverso l’apprendimento ed educazione continua).

Perché questa è la strada della nostra evoluzione, dell’evoluzione della nostra cultura e intelligenza. Il bambino non impara il linguaggio da solo in meditazione. Impara il linguaggio, impara come evitare i pericoli mortali esterni attraverso l’educazione che si è raffinata e migliorata in millenni di correzioni di errori e di tentativi man mano tramandati e migliorati.

E quando si interrompe questo tramandare come si è interrotta l’educazione della filosofia che è la massima disciplina che studia ed insegna come il pensiero dell’uomo è mutato nei millenni, si condannano i propri figli a REGREDIRE di millenni in termini di educazione al pensiero.

IMMAGINATE DI TOGLIERE

Immaginate di togliere la matematica dalla scuola dell’obbligo, tempo 4 generazioni non ci sarebbero più persone capaci di fare calcoli minimamente complessi. Solo una ristrettissima élite avrebbe il potere di saper calcolare.

Immaginate di togliere la biologia dalla scuola dell’obbligo, tempo 4 generazioni non ci sarebbero più persone capaci comprendere le fondamentali funzioni del corpo umano.

Immaginate di togliere l’educazione fisica e alimentare dalla scuola dell’obbligo o ridurla drasticamente come orario, otterrete un aumento della obesità infantile (e ora l’Italia è al 4 posto al mondo per obesità infantile)

Immaginate di togliere l’educazione civica, o ridurla, di evitare di insegnare e spiegare la costituzione, otterreste un popolo che accetterebbe qualsiasi DPCM e legge incostituzionale.

Immaginate di togliere l’educazione storica, riducendo la storia per motivi di correttezza (o scorrettezza politica) a una inutile lettura di date di battaglie prive di analisi delle reali o possibili cause scatenanti. Creereste una popolazione incapace di riconoscere il ripresentarsi di un ricorso storico come quello fascista o nazista.

Immaginate di togliere l’educazione artistica o ridurla alla triste citazione di nomi e date, priva del racconto delle passioni emozioni, pulsioni che l’hanno sempre caratterizzata.

Ecco avete appena immaginato dove sta andando l’Italia di oggi.

LE BATTAGLIE DEMOCRATICHE SONO TANTISSIME,
SU TANTISSIMI FRONTI. ED OGNI VOLTA CHE LASCIAMO CHE UNA OLIGARCHIA RIPRENDA IL POTERE (L’AUTORITÀ INDISCUTIBILE SU UNA DISCIPLINA) ABBIAMO REGREDITO UNA GENERAZIONE.

L’Evoluzione continua non esiste, altrimenti l’EGITTO, la GRECIA, la PERSIA, sarebbero oggi il Centro Culturale Economico del Mondo.

Esiste la SPINTA GENERAZIONALE, la SPINTA DI UNA GENERAZIONE che ambisce alla crescita.

Se e quando guardiamo agli Italiani come bambini incapaci di essere responsabili, vuol dire che abbiamo adottato per valide le opinioni delle oligarchie che solo pochi sanno, e solo pochi devono sapere e guidare, condannando quella generazione a regredire.

Ripeto: LE BATTAGLIE DEMOCRATICHE SONO TANTISSIME, SU TANTISSIMI FRONTI.