Seleziona una pagina

Da un po’ di tempo leggo in rete di usare l’esercito in Italia (e non solo) per le necessità e soluzioni più disparate.

Ricordo le parole di Vittorio Alfieri che nel 1769, ventenne, fece un viaggio in Prussia e scrisse:
“All’entrare negli stati del Gran Federico che mi parvero la continuazione di un solo corpo di guardia mi sentii raddioppiare e triplicare l’orrore per quell’infame mestier militare. Infamissima e sola base dell’autorità arbitraria.”

SICUREZZA: LA RUSSA, INTESA CON MARONI POTRA’ USARE 2.500 MILITARI
Bruxelles, 13 giu. – (Adnkronos/Aki) – Il ministro dell’Interno Roberto Maroni e il collega alla Difesa Ignazio La Russa hanno trovato un’intesa per inserire nel decreto legge sulla sicurezza un emendamento che prevede l’impiego di militari in squadre miste di pubblica sicurezza. Lo ha annunciato lo stesso La Russa, a Bruxelles per partecipare al Consiglio Atlantico della Nato. “Abbiamo discusso molto – ha detto- e ora abbiamo preparato un emendamento a 4 mani, io e Maroni, annunciato al Consiglio dei Ministri. Il ministro dell’Interno, se lo vorra’, potra’ avere a disposizione 2.500 militari”. I soldati, ha detto La Russa, potranno essere utilizzati per il pattugliamento e la perlustrazione delle metropoli e delle aree circostanti, e avranno qualifica di agenti di pubblica sicurezza, operando insieme ad agenti di polizia e Carabinieri. (segue)

(Gdr/Zn/Adnkronos)

13-GIU-08 14:04