Seleziona una pagina

Ieri domenica 2 settembre 2012 Secondo allenamento di salita sul Monte Nanos (Slovenia), dislivello 700mt.

Il precedente allenamenteo avevo fatto dal parcheggio di Razdrtoo al rifugio in cima al Monte Nanos in 1 ora 6 minuti, percorrendo il sentiero più ripido.
E di ritorno in discesa di corsa al parcheggio l’ho fatto in 39 minuti (direzione Podnanos poi verso Razdrto).

Questa volta dal parcheggio al rifugio c’ho messo 54 minuti, migliorando la salita precedente di 12 minuti.
In discesa c’ho messo 36 minuti, migliorando di 3 minuti. In realtà il miglioramento della discesa è maggiore perché la volta precedente, scendendo di corsa ad un bivio del sentiero ho preso a destra arrivando sulla strada sterrata molto prima del parcheggio che prendo di riferimento per il tempo. Questa volta mi sono tenuto sulla sinistra arrivando esattamente allo stesso punto di partenza. Pertanto il percorso di discesa era più lungo. Potrò verificare ulteriori miglioramenti in futuro.

Al rifugio ho chiesto se c’è un record di velocità di salita e discesa dal Nanos. Non mi hanno saputo dire con precisione, sembra che i più preparati salgono facendo la via più diretta in 40 minuti. La via più diretta è un po’ più corta di quella che faccio io, è quella che punta diretta verso l’antenna, mentre io seguo il sentiero che arriva da destra.

Oggi ho un po’ di indolenzimento muscolare leggero. Sto integrando con piccoli pasti aggiuntivi proteici e con un maggior apporto di proteine durante i pasti regolari.

La condizione migliora anche grazie all’allenamento mattutino di corsa in salita che effettuo da Koper verso l’ospedale di Izola. Sono percorsi cittadini di sali scendi che mi impegnano dai 40 ai 60 minuti di media. In questo percorso ho una lunga scalinata che uso come punto di verifica della condizione fiato/energia/forza nelle gambe. Sono un gruppo di una ventina di scalinate irregolari (la prossima volta conto quanti scalini sono). Qualche settimana fa li facevo uno a uno, poi la condizione ha iniziato a migliorare ed ho iniziato a farli 2 a 2, ora arrivo quasi fino in cima a 3 a 3. Sento comunque che sono ancora lontano da sentirmi in piena forma. Ritengo che 4 chili in meno e un bel pò di allenamento in più sortiranno i giusti effetti, acciacchi alle gambe da sistemare permettendo, ma stringo i denti e vado avanti. 😉