Seleziona una pagina

Spesso mi capita di vedere dei video fatti in casa anche da professionisti, che hanno una pessima qualità audio.
Ho avuto il grande piacere di lavorare con 2 delle orecchie più incredibili di Italia, quelle di Massimo Varini. Ho lavorato per un po’ di mesi nel suo studio come allievo, durante il mio percorso di studio sull’art directoring, ed in quel periodo ho potuto imparare moltissimo sulle riprese audio di qualità, e nell’ultimo anno di lavoro ho fatto più di 30 video per il sito di Contabilità on line: Contabilità facile.

Un’altro che di Audio se ne intende è Alex Orlowski, che ti segnalo, durante i suoi corsi sui video Virali, spiega molto bene che anche nei video virali, quelli fatti dalle agenzie pubblicitarie, la qualità Video è volutamente fatta in stile fai da te, “che sembra” fatta col telefonino, ma la qualità audio è sempre fatta in modo professionale. E questo cambia tantissimo, in termini di percezione da parte dell’utente su youtube. Se la qualità audio è pessima è molto probabile che avrai un riscontro diretto negativo nelle statistiche di Youtube, in termini di abbandono veloce o immediato della riproduzione del tuo Video.

P.S. Alex durante i suoi corsi spiega molto bene anche quali microfoni usare per le riprese Audio, e per chi ha Mac anche che software usare per rimuovere suoni fastidiosi che sono stati acquisiti durante le riprese di registrazione.

Vediamo ora “Come registrare dell’audio di buona qualità in casa”….

Uno dei problemi classici dell’audio è quello di togliere fastidiosi fruscii di fondo. In genere ci si affida a filtri, ma questi rendono il suono più sottile, facendogli perdere qualità. La soluzione è sempre, e ripeto sempre, acquisire l’audio nel modo migliore, con un microfono di qualità, in un ambiente controllato, poi vederemo come.

Un’altro problema delle registrazioni stile Home video è dato dai rumori in sottofondo piuttosto fastidiosi e dal riverbero o rimbombo della stanza.

Come ovviare a questo?

Ecco una soluzione davvero low-cost ma di altà qualità che uso personalmente, è un microfono a cardiode: Samson Go Mic.
Puoi leggere ed ascoltare una recensione sul sito saggiamente.com

Come togliere il riverbero o rimbombo della stanza?

1° regola, non registrare mai in una stanza vuota o dove ci sono molte pareti piatte, vuote, cioè riflettenti.

Meglio se dietro hai una libreria, e se dietro al microfono non c’è  una parete riflettente, perché hai un ritorno nel microfono del riverbero (che è il rimbalzo del suono della tua voce sulla parete che hai di dietro ma anche davanti, di lato, sopra e sotto).

Ma se proprio devi registrare in una stanza del gerere come fare?

Prima di tutto ricordati di chiudere porte e finestre, e davanti alla porta metti un attaccapanni con dei cappotti appesi. Se non ce l’hai metti almeno un asciugamano appeso alla porta e poi chiudila, così resterà attaccato.

come registrare, audio fai da te, audio made in home, come togliere il fruscio, Sotto di te metti un tappeto, non si vede e taglia il rimbalzo della tua voce sulle frequenze alte, medio alte.
come registrare, audio fai da te, audio made in home, come togliere il fruscio, Dietro di te e di lato, è meglio se c’è una libreria, al limite delle tende, perché le superfici irregolari rompono la bolla del suono, pertanto anche i riverberi ed i rimbalzi diventano irregolari e molto meno percepiti. Anche un divano può aiutare, se non entra nella ripresa della video camera, ed è lungo, lo puoi mettere in piedi su un lato, assorbirà i rimbalzi delle frequenze audio medio-basse (oltre a quelle alte e medio alte).
come registrare, audio fai da te, audio made in home, come togliere il fruscio, Davanti di te, se hai una bella parete liscia hai 2 soluzioni made in home:
1. Disfa il letto prendi il materasso e mettilo dietro la telecamera, tanto non lo vede nessuno (si facevano anche i dischi in casa una volta così e l’ho visto fare ancora di recente).
2. Se il microfono è vicino al portatile e il portatile ha una ventola rumorosa (cambia portatile prendi uno IceCool) oppure, trova un orsacchiotto di peluches o fattelo prestare, e mettilo dietro al microfono. Più grande è, meglio è, per l’isolamento.
come registrare, audio fai da te, audio made in home, come togliere il fruscio, Sopra di te, se hai un soffitto molto alto, è meglio che cambi stanza.

In pratica più il microfono prende una fonte sonora UNIDIREZIONALE pulita, con una buona sensibilità di membrana del microfono, maggiore sarà la qualità audio.

In questo video puoi sentire un esempio audio di quanto ho fin qui descritto.

La Speaker era in una stanza simile a quanto descritto sopra, rettangolare. Dietro di lei c’era un armadio, abbiamo aperto le porte per creare delle superfici irregolari. Alla sua destra c’erano delle grandi vetrate, abbiamo tirato le tende. Sotto di lei abbiamo messo un tappeto e davanti al microfono posizionato un bell’orsacchiotto di peluches. In questo modo la Speaker ha potuto registrare comodamente a casa propria, e badare ai propri figli e continuare a lavorare in modo professionale.

L’audio in post-produzione poi è stato compresso e pulito. La qualità audio non è ovviamente quella di uno studio di registrazione, alla fine per i puristi (come Massimo Varini o Alex Orlowski ad esempio), risulterebbe un po’ inscatolato, ma è abbastanza buono per e essere usato per un video aziendale.

Nel caso specifico per la presentazione di quello che è poi diventato il 1° Servizio di Contabilità online in Italia: Contabilità facile.