Seleziona una pagina

Alcuni mesi fa stavo studiando di andare un periodo nel Nord del Messico per imparare lo spagnolo, inglese e studiare ballo vista la vicinanza di Cuba, Puertorico e U.S.A.. Delle persone mi hanno detto di stare attento perchè il Messico è pericoloso segnalandomi un film denuncia di Jennifer Lopez e Antonio Banderas intitolato Bordertown. Film patrocinato da “Amnesty International”, uscito nelle sale italiane recentemente nel 2007 (vedi video sotto riportato).

Bordertown from MeltingLAB on Vimeo.

Praticamente negli ultimi 10 anni sono circa 5000 tra morti rinvenuti e donne scomparse vicino alla zona della Ciudad Juárez nel nord del Messico, dove molte multinazionali spesso americane hanno portato le loro industrie per sfruttare il basso costo della manodopera Messicana e delle leggi vantaggiose relativamente ai dazi di esportazione delle merci (consiglio di vedere il film per avere un quadro preciso della situazione). Ora da Italiano per capire quanto è pericoloso il Messico ho fatto un semplice ragionamento, un confronto con l’Italia che conosco.  Cosa ho fatto? Per capire la percezione di pericolosità sono andato a vedere quanti sono i morti per mafia in Calabria negli ultimi 10 anni e il risultato è più o meno 10.000 vittime!!! Quindi la Calabria è 2 volte più pericolosa di Ciudad Juárez del nord del Messico. C’è un’altra cosa da far notare… è cioè che la Calabria è molto più piccola come zona del Nord del Messico. Ma anche restringendo l’area visto che il Messico è diviso in stati (Stati Uniti del Messico) al solo Chihuahua stato nel cui si trova Ciudad Juárez abbiamo che:

Lo stato messicano Chihuahua
ha una Superficie di 247.938 km2
3.238.291 Abitanti
13,06 abitanti per km²

Mentre la Calabria
ha una Superficie di 15.082 km² (16 volte più piccola)
2.009.124 abitanti (due terzi degli abitanti)
133,1 abitanti per km² (una densità 10 volte superiore)

Questo cosa vuol dire?  Che in Calabria in un area 10 volte più piccola con un terzo in meno di popolazione ci sono il doppio di vittime.
Ipoteticamente il chilometro quadrato Calabrese è più di 20 volte pericoloso di quello del Chihuahua anche se dirla così è un po faziosa.

Per essere più precisi bisognerebbe rapportare tra di loro i morti ammazzati e il numero di persone scomparse tra Chihuahua e Calabria.
Senza nulla togliere al gravissimo problema di Ciudad Juárez (qui sotto riportato in un video), mi premeva segnalare che l’Italia può essere anche molto ma molto peggio!