Seleziona una pagina

Sempre più spesso mi capita di constatare che il Mail Marketing all’Italiana è un tipo di comunicazione UNIDIREZIONALE, cioè dal Mail Marketer di turno a me e non viceversa. Sarò più preciso:

  • se a volte segnalo qualche errore nelle loro comunicazioni o nei loro servizi, qualche dipendente di turno si prende la briga e la buona educazione e intelligenza di rispondere;
  • se di mezzo ci sono soldi e pagamenti incagliati, errori sulle forniture, ecco che a volte può essere anche il leader marketer a scrivere e comunicare con il suo cliente;
  • ma se faccio una domanda per ottenere una risposta che potrebbe avere un valore per il mio lavoro ecco che spesso dall’altra parte cade il silenzio. Strano mi aspettavo una risposta o almeno un’offerta, che cercassero di vendermi qualcosa, un corso a riguardo.

Nota d’Eccezione (che si esclude dalla lista delle esperienze sopracitate) è Enrico Madrigano di Madri.com, che invece ha spesso risposte davvero eleganti.

In generale ne traggo che il tempo che l’utente passa a leggere le loro mail non è un tempo soggetto alla regola del contraccambio di Cialdini (regola spiegata nel libro le Armi della Persuasione). Ma posso sbagliarmi, continuerò l’indagine.