Seleziona una pagina

Qualche post fa ho parlato dell’importanza della distinzione. Oggi invece voglio parlare dell’importanza di scrivere e trascrivere. Che senso ha scrivere se già tanto è stato scritto? Che senso ha continuare a scrivere, e a trascrivere?

L’altro ieri mi ha scritto una amica ringraziandomi per aver trascritto una sua citazione che non ricordava nemmeno di aver detto. 😉 Nella mail mi ha scritto che ha capito perchè la “sgridavo” perchè non si prendeva nota delle sue considerazioni ed affermazioni. Le ho scritto che la sua memoria faceva un po’ acqua perchè le dicevo soprattutto di pubblicarle per condividerle.

Scrivere per tramandare conoscenza oltre o invece del proprio corredo genetico.
Possiamo limitarci a fare dei figli e tramandare semplicemente il nostro corredo genetico, e l’educazione (spesso farraginosa) che abbiamo appreso. Oppure possiamo scrivere e trascrivere e tramandare considerazioni, nozioni, idee. Mi piace ripetere quel detto che

se io ti do una cosa e tu me ne dai una abbiamo entrambi sempre e soltanto una cosa, ma se io ti do un’idea e tu mi dai un’idea entrambi ne avremo due“.

Lo stesso vale per le nozioni e le considerazioni. Quindi quando scriviamo e pubblichiamo, tramandiamo negli altri qualcosa di noi, qualcosa di diverso dal “semplice” corredo genetico, tramandiamo conoscenza.

L’importanza di trascrivere, citare.
Tutte le nozioni che abbiamo sono il risultato dell’apprendimento di successive citazioni di informazioni elaborate da altri. Se consideriamo che l’apprendimento è un processo non lineare ne consegue che quello che trascrivo io può essere fruito da una persona, che raggiunge quell’informazione attraverso il proprio e personalissimo percorso di scoperta e ricerca della conoscenza.
Per esempio potresti leggere qui una nozione per la prima volta, o magari conoscerla già ma ne cogli un’interpretazione nuova.
Guardando, ascoltando e leggendo apprendiamo nozioni e tutte queste informazioni non hanno tra di loro connessioni lineari ma multiple. Quello che leggiamo o ascoltiamo a volte sono ponti o porte che ci accendono la curiosità per temi che poi andiamo ad approfondire, cercando altre fonti. In tantissime conversazioni, libri, podcast, film, la conoscenza viene tramandata per successive citazioni. Ricordo sempre che la creatività come diceva Henri Poincaré: “è unire elementi esistenti con connessioni nuove, che siano utili”.

Per queste considerazioni trovo che anche trascrivere, citare oltre a scrivere sia importante e utile.