Seleziona una pagina

Zio Bill Gates ne parlava già 15 anni fa nel suo libro “La strada che porta a Domani” ed eccoli qui in Italia con il solito ritardo tecnologico. 15 anni sono quasi in una generazione di ritardo!

Alcuni pezzi del puzzle del ritardo digitale mi vengono dai racconti di Bill Gates, ascoltato su Ted, o dalle dichiarazioni di Sergey Brin (uno dei due fondatori di Google):  “Penso che, semmai, mi sento come se avessi ottenuto un dono di essere negli Stati Uniti piuttosto che esser cresciuto in Russia…”

Gli attori e autori principali delle innovazioni tecnologiche degli ultimi 40 anni sono nella maggior parte dei casi Americani o riconducibili a società americane, a studenti stranieri che poi hanno studiato negli USA.

Poi penso alla mia vecchia Italia, alle scuole che abbiamo.

Pensavo di dire due cose sul  Digital Divide. Come ad esempio che queste cose di certo si svilupperanno di più nelle scuole private. E quando intendo private intendo un mercato mondiale, mica il quartierino di marionette inquisite della classe politica Italiana.
Quindi, chi si adeguerà con le migliori tecniche e tecnologie didattiche sfornerà una qualità di studenti abituati a maneggiare, assorbire e manipolare le informazioni con una rapidità tale che aumenterà il digital divide tra le nazioni.

Pensavo di dire due cose sul Digital Divide e mi rendo conto che è più correto dire GENERATION DIVIDE!

Quando ragiono su queste cose mi sembra di vedere come vari gruppi di persone di nazionalità diversa che camminano verso il futuro. Gli Italiani con la filosofia del più furbo (della Morte Tua Vita Mia – win-lose) s’azzuffano per beghe inutili e restano indietro sempre più impoveriti e ignoranti.
Altri gruppi, altre nazioni più pragmatiche, serie, con un senso del rispetto e del vantaggio reciproco (win-win)  progrediscono.
Guardo questi gruppi e mi viene spontaneo pensare di seguire chi progredisce.

Se volete una percezione del Digital Divide guardate su wikipedia.org le differenze tra le informazioni riportate rispetto a un po di termini di ricerca in lingua inglese o in lingua italiana.
Ma anche solo la biografia di Sergey Brin uno degli uomini più influenti sul pianeta:

http://en.wikipedia.org/wiki/Sergey_Brin

http://it.wikipedia.org/wiki/Sergey_Brin

1 anno di ritardo di informazioni di cultura commerciale in un mondo sempre più accelerato può portarti grandi perdite in certi mercati a chiudere.
5 anni di ritardo può tagliarti fuori.
10 anni di ritardo sei obsoleto.

E 15 anni di ritardo? Gli altri scrivono la storia, resti a guardare e ti metti in fila per le briciole.