Seleziona una pagina

Su html.it è apparso un articolo: il team ideale per un sito joomla

l’articolo cita spesso la costruzione di portali di medio grandi dimensioni e come figure principali: il Web Master, il Web Designer, il Web Developer. A seconda della finalità e area geografica su cui si muove il portale le figure necessarie possono essere molte. Per quanto riguarda Portali con area geografica internazionale:

Team di produzione (chi mette la grana o la gestisce)
Responsabile Marketing, Account di Agenzia, direttore di produzione.

Team pubblicitario (chi definisce e crea lo di comunicazione contenutistica e visiva mediando tra identità e finalità del committente e identità del fruitore [target])
Art director
Copywriter
designers e/o web designers

Team Tecnico (chi gestisce i software web e chi converte e porta la parte creativa di comunicazione visiva all’interno degli strumenti web)
Web master (programmatore, sistemista, responsabile di rete)
Web developer

Team redazionale e Traduttori (chi si occupa di aggiornare di contenuti il sito)

Front Office & Customer Care (chi si occupa del rapporto con il cliente)

Per progetti più piccoli molti di questi ruoli coincidono:
Art Director e designers possono ridursi ad una persona. Questo tipo di professionalità se è spinta difficilmente può ricoprire il ruolo di Web designer molto più tecnica. Cioè un grafico che per colazione mangia riviste di grafica e di arte difficilemente mette sotto ai denti PHP, html, CSS, Ajax, Flash ecc… (almeno quelli della vecchia generazione).

Il Copywriter può essere anche l’intero team redazionale e a volte anche traduttore e customer care (in tal caso non lo invidio :-D).

Spesso alcune di questi servizi vengono esternalizzati, ma a seconda del portale possono anche essere un unico grande team.

Ovviamente progettare un portale di medio grandi dimensioni non vuol dire pubblicarlo.
Una buona similitudine potrebbe essere quella di progettare una nave.  Dipende da quanto grande è la nave, cosa porta e che rotte solca. C’è un cantiere che se ne occupa, ma spesso chi la compra non è un armatore e si dimentica che c’è bisogno di un equipaggio preparato, ma soprattutto di finalità economiche o meglio di marketing precise. L’investimento per produrre un portale di medio grandi dimensioni è solo lo start up di una operazione d’esercizio pluriennale. Cioè si può fare anche un bel portale ma se nessuno o pochi sanno che esiste e non lo usano, diventa una cattedrale nel deserto. In tal caso meglio spendere diversamente i propri soldi.

Per le aziende che mirano a crescere nel web con l’intenzione di produrre portali di medio grandi dimensioni ma non hanno la forza  di investimento necessaria a portare questo tipo di tecnologia e cultura all’interno, consiglio di appoggiarsi a strutture esterne, aziende strutturate con il personale necessario per la gestione di portali. Una buona idea potrebbe anche essere quella di prendere un responsabile con almeno una laurea in relazioni pubbliche o scienze della comunicazione, con indirizzo web, che si occupi di mediare tra necessita dell’azienda e quelle dell’agenzia web.