Seleziona una pagina

Scopro con piacere, da mettallaro dentro che sono, il gruppo DragonForce un gruppo Power Metal davvero molto veloce (il brano nel video è sui 200 Bpm),

Volevo parlare di loro sempre relativamente al tema della velocità che sto affrontando in questi giorni, e come questa anticipata dai futuristi, trasversalmente stia accelerando tutto e influenzando discipline artistiche e stili di vita, come appunto anche la musica. Avrei voluto raccontare come il metal degli anni 80 e 90 era rispetto al metal di oggi LEEEENTO, a parte rare eccezzioni come Jason Backer (detto anche Black and Deker per i suoi arpeggi velocissimi, ripetuti quasi in maniera ipnotica).

Avrei voluto anche parlare di come lo Sreading sia cambiato negli ultimi 25 anni.

Ed invece quello che più mi balza agli occhi sono ANCORA le VIRALI CENSURE su YOUTUBE! Che hanno davvero del tragicomico. Sia nel sito ufficiale che nel sito Myspace dei DrangoForce alcuni video risultano censurati da Youtube perchè hanno violato il tanto fammigerato e assurdo copyright.  Lo so, queste cose davvero rattristano, per questo tiriamoci su con ancora un video di allegro Shredding di Jason Backer per poi tornare sul tema.

Allora la dicitura esatta che appare nei video censurati in questinoe sui siti del DragonForce in italiano è:

Questo video non è più disponibile a causa di un reclamo di violazione del copyright da parte del WMG
(dove WMG molto presumibilmente sta per Warner Music Group).

Mi immagino la scena, i DragonForce compositori entusiasi pubblicano il video, che c’è su youtube sul loro sito, la Warner dall’altra parte nei loro uffici ha uno spocchioso censore che segnala a Youtube i video di loro edizione (quindi proprietà) da censurare.  Mi immagino la telefonata tra i DragonForce alla Warner:

DragonF.: Hei, biiip mi avete censurato il video sul sito, biiiip biiip biiiip biiiip.
Warner: Il video è di nostra proprietà, e lo abbiamo fatto per venderne i diritti televisivi alle varie emittenti televisive o su internet.
DragonF.: Mavaffanbiiiiiiip!

Ahahahhahaha 😉

Mi auguro che si diffonderanno alternative più libere di Yuotube come ad esempio VIMEO.com (per ora).