Seleziona una pagina

La nave incagliata della Costa Concordia diventa un’attrazione. Con tutta francezza e senza ipocrisia andrei pure io a vederla.

Come al solito mi trovo al di fuori del coro e trovo pieni di inutile ipocrisia i commenti al video, di chi pesa le cose con pesi e misure diverse. Si scandalizzano perché le persone vanno a vedere la nave incagliata. Non dovrebbero perché là sono morte 37 persone.

La morte fa parte della vita, come la nascita. L’interpretazione che diamo alle cose è il vero problema, non la cosa in se.

Seguendo la logica dei commenti al video allora dovremmo chiudere Pompei ed Ercolano, ma anche il museo della guerra di Gorizia e San Martino. Condannare o vietare le immersioni subaquee ai sub che vanno a vedere i relitti nel mare. E magari dovremmo evitare di fare il bagno dove sono morte delle persone?

Proviamo ad amplifacare questa ipocrisia: allora doremmo evitare le autostrade, e dovremmo vietare alla gente di poter recuperare pezzi di ricambio di automobili dagli sfascia carrozze, perché in molte di quelle macchine ci sono morte delle persone. E credo che dovremmo anche evitare di andare a viveve in un appartamento dove è morta una persona per incidente domestico. Dovremmo anche evitare di guardare i reportage delle zone di guerra, a questo punto dovremmo anche evitare di viviere nelle citta martoriate dalla guerra. Nessuno dovrebbe vivere a Monfalcone ad esempio perché in antichità i suoi cittadini fuorono sterminati. E gli incidenti e morti sul lavoro? Mica le vogliamo dimenticare, un operaio e morto durante l’installazione degli ascensori della Torre Eiffel, smantelliamola!

Ma perché fermarci alla morte delle perseone? Magari queste persone mangiano altri esseri viventi di questo pianeta, ma si giustificano perchè loro hanno l’anima gli altri no, oppure loro pensano, gli animali non pensano, non hanno sentimenti, cioè non tutti, cioè forse il gatto e il cane si e per questo non li mangiano, ma una mucca, un maiale, un capretto, un coniglio, un pesce, cosa vuoi che pensino e che sentimenti vuoi che provino? Vero? 😉

P.s. Se non hai capito il sarcasmo, tranquillo, hai cose di meglio da fare che leggere questo post ;-* 😉